Articoli

STUDIO DI COMPATIBILITA' IDRAULICA E GEOLOGICA GEOTECNICA DELL'INTERO TERRITORIO COMUNALE

STUDIO DI COMPATIBILITA' IDRAULICA E GEOLOGICA GEOTECNICA DELL'INTERO TERRITORIO COMUNALE

STUDIO DI COMPATIBILITA' IDRAULICA E GEOLOGICA GEOTECNICA DELL'INTERO TERRITORIO COMUNALE 27/04/2018Si segnala per gli adempimenti di competenza che con delibera CC n. 20-2018 è stata formalizzata la presa d’atto dello studio di compatibilità idraulica e geologica geotecnica dell’intero territorio comunale . Con l’adozione della citata delibera consiliare , nelle aree perimetrate dal suddetto studio di compatibilità idraulica, geologica e geotecnica, sono efficaci, fin data data di adozione della sopracitata deliberazione consigliare di presa d’atto, quali norme di salvaguardia, le disposizioni del Titolo III delle Norme di attuazione del P.A.I. che regolamentano la disciplina degli interventi nelle aree a pericolosità idrogeologica, secondo quanto disposto dagli articoli 4 e 8 cc. 8, 9, 10, 11 e 12, artt. 23, 24, 25, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33 e 34 delle Norme di Attuazione del P.A.I.; - in caso di sovrapposizione di perimetri di aree pericolose di diversa tipologia o grado di pericolosità, fra quelle del P.S.F.F. vigente e quelle individuate dallo studio in oggetto, si applicano le prescrizioni più restrittive nelle sole zone di sovrapposizione. Si invitano quindi tutti i professionisti ad allegare gli stralci delle mappe di pericolosita idraulica e geologica/geotecnica nelle tavole di inquadramento cartografico dei singoli interventi edilizi che intendano proporre e presentare attraverso il portale regionale SUAPE e/o ad integrazione di pratiche non ancora definite avviate con procedura cartacea Nei prossimi giorni tutte le tavole grafiche e gli elaborati relazionali saranno pubblicati sul sito istituzionale. Considerato la grande dimensione dei files da scaricare (circa 2GB) attraverso il sito comunale tutti i professionisti interessati nell'immediato a presentare pratiche edilizie comunque denominate potranno richiedere copia dei files in pdf presso l'ufficio tecnico comunale che provvederà a consegnarli su supporto informatico (pennina USB fornita dal richiedente). Si precisa infine che ai sensi dell’art. 15 comma 4 del DPR 380/2001 e ss.mm.ii. che testualmente recita 4. Il permesso (di costruire o qualsiasi titolo comunque denominato) decade con l’entrata in vigore di contrastanti previsioni urbanistiche (e lo studio di compatibilità in argomento potrebbe rappresentare tutto ciò) , salvo che i lavori siano già iniziati e vengano completati entro il termine di tre anni dalla data di inizio. potrebbero verificarsi condizioni di decadenza e di inefficacia di titoli edilizi rilasciati in precedenza ; e’ fondamentale quindi anche per i tecnici progettisti e direttori dei lavori verificare la rispondenza di tali norme in occasione della comunicazione di inizio lavori di titoli edilizi comunque denominati rilasciati in precedenza e per i quali non sia stato presentato il formale inizio lavori prima dell'adozione della delibera consiliare e l'attestazione che i lavori siano effettivamente iniziati. A disposizione per ogni eventuale chiarimento La settimana prossima si intende organizzare un incontro pubblico con i professionisti operanti nel territorio per chiarire gli adempimenti e le modalità operative da osservare per le nuove pratiche edilizie e per la definizione di quelle in itinere Distinti saluti Ing Sergio Garau Responsabile del servizio edilizia privata ed urbanistica

Condividi: